Start up, i business angel spiccano il volo: +45% di investimenti - Business People

Investiti nel 2014 ben 46 milioni, il 60% nell'acquisto di equity. Un terzo delle operazioni supera i 300 mila euro.

Prende finalmente il volo anche in Italia il mondo dei Business Angel. Il 2014 ha registrato una forte crescita degli investimenti in start up: +45% rispetto al 2013 per un totale di 46 milioni di euro, suddivisi in 135 operazioni. I settori che hanno beneficiato maggiormente dei finanziamenti sono l’Ict, seguito da Terziario avanzato e Commercio e Distribuzione, e questo ha permesso la creazione di oltre 180 nuovi posti di lavoro in neoimprese, soprattutto nel Centro Nord.

Si riduce il numero complessivo di operazioni – 135 nel 2014 contro le 324 del 2013 - ma aumenta di oltre tre volte l’investimento medio – 351mila euro rispetto ai 98 mila euro dello scorso anno: secondo un trend sempre più diffuso, gli investitori tendono ad unirsi in cordate per aumentare l’apporto finanziario e ridurre il rischio. È quanto emerge dalla Survey Iban 2014, la consueta analisi sul mercato italiano dell’informal venture capital (angel investing) condotta dal professor Vincenzo Capizzi dell’Sda Bocconi e presentata alla XVI Convention di Iban (Italian Business Angels Network).

FONTE: Business People

Articolo completo