Anselmo (IBAN): «Così l’angel investment sta aiutando le startup a crescere» - StartupItalia!

Intervista a Paolo Anselmo, presidente dell’asociazione italiana di business angel IBAN sui dati del report 2014 degli investimenti effettuati.

«Il numero dei finaziamenti cresce. E cresce insieme al numero delle startup innovative in cui è possibile investire e alla qualità delle startup stesse». Paolo Anselmo, ingegnere, 57 anni, è presidente di Iban (Italian Business Angel Network), l’associazione che dal 1999 riunisce i business angel (170 persone che sommando gli appartenentii ai “club deal” salgono a 600). E’ tra i principali protagonisti dell’angel investment in Italia, tra quelli che ne hanno fatto crescere il numero. E il portafogli. I dati diffusi dalla sua associazione raccontano che nell’ultimo anno gli investimenti sono saliti del 45% a 46 milioni nel 2014. Un buona crescita, dettata anche da «una migliore qualità delle analisi e dei dati raccolti». Business angel abbiamo detto, ma anche una sorta di pioniere perché, quando negli anni 80 l’Italia liberalizzò il mercato del traffico aereo, aveva dato vita alla Air Vallèe, la compagnia di Aosta che nel 1987, aveva cercato di far concorrenza ad Alitalia sulle rotte secondarie a basso costo. Una specie di Ryanair aostana.

FONTE: StartupItalia!

Articolo completo